I NAS di QNAP mettono il Turbo


logo [??]

Tra le novità portate da QNAP al Computex 2016 di Taipei segnaliamo una famiglia di soluzioni NAS particolarmente interessanti, quella TVS, in quanto sviluppate per venire incontro a necessità di utilizzo molto particolari. Disponibili con un numero di alloggiamenti per hard disk da 3,5 pollici che variano da 4 a 8 abbinati a slot per unità da 2,5 pollici pari a 2 o a 4, questi modelli trovano utilizzo ideale in quegli ambiti nei quali una valida capacità di archiviazione si debba abbinare a storage molto veloce.

qnap_computex_2016_1.jpg (96934 bytes)

Da questo deriva la possibilità di integrare sia connettività Thunderbolt 2, utile pensandone ad un abbinamento a soluzioni Mac, oppure di installare una scheda di rete dual 10 Gbit. La scelta di un processore Intel Core, disponibile in declinazioni da Core i3 a Core i7 a seconda della versione di NAS, permette inoltre di sfruttare questo sistema per ambiti molto particolari.

qnap_computex_2016_2.jpg (177728 bytes)

Un esempio viene dalla demo messa in funzione da QNAP nel proprio stand al Computex: un NAS di questo tipo abbinato ad una scheda video AMD su slot PCI Express, collegata ad un visore di realtà virtuale HTC Vive. In questo modo il NAS opera come vera e propria centrale di controllo multimediale gestendo non solo lo storage e il traffico dei dati nella rete ma anche pilotando il visore VR.

Un sistema di questo tipo è quindi indicato per gli ambiti nei quali sia richiesta elevata potenza di elaborazione complessiva, sfruttando il NAS quale vero e proprio centro di calcolo. La presenza di cassettini per unità da 2,5 pollici si rivela inoltre molto interessante nell’ottica di utilizzare uno o più SSD per operazioni di caching dello storage su hard disk meccanico, permettendo in questo modo di ottenere un ulteriore e sensibile incremento delle velocità di scrittura dei dati.