CPU AMD FX Sino a 5 GHz per una futura versione

AMD_Logo

 

Trapelano notizie interessasnti per i processori AMD della famiglia FX dal sito Hexus. Sembra previsto il debutto di una particolare versione di processore FX basato su architettura Vishera, capace di operare di default sino alla frequenza di clock di 5 GHz, con raffreddamento ad aria.

Non è chiaro se questo processore, con il nome in codice di Centurion, abbia un’architettura particolare al suo interno per poter operare a quelle frequenze e su quale famiglia di schede madri, ne la tensione di alimentazione richiesta per il suo funzionamento. Non è neppure specificato se questa frequenza di clock di 5 GHz sia quella di default per la CPU, o se sia il picco massimo raggiungibile attraverso tecnologia Turbo Core.

AMD_FX_Logo+CPU_Logo

La fonte indica per questa CPU un listino particolarmente elevato, pari a ben 795 dollari USA tasse escluse. Si tratta di una cifra sensibilmente superiore a quanto richiesto per gli altri processori della famiglia FX basati su architettura Vishera. Il modello FX 8350 Black Edition, attualmente quello più veloce tra le CPU AMD di questa famiglia, ha un listino ufficiale di 195 dollari USA tasse escluse: questa CPU ha frequenza di clock di default di 4 GHz, con la possibilità di spingersi sino a 4,2 GHz via tecnologia Turbo Core.

Fatta eccezione per la frequenza di clock di 5 GHz la CPU Centurion non dovrebbe differire dalle altre della famiglia FX: troveremo quindi architettura a 8 core con cache L3 unificata da 8 Mbytes, composti da 4 moduli Piledriver ciascuno abbinato a cache L2 da 2 Mbytes. Presumiamo che il TDP di questo processore possa essere superiore ai 125 Watt delle altre soluzioni socket AM3+ top di gamma ma mancano conferme a riguardo.

Oltre all’essere una sorta di dimostrazione di capacità tecnologica da parte di AMD facciamo fatica a capire quale possa essere il senso di questo tipo di processore, se la notizia troverà conferma nei fatti. Al momento attuale infatti, tra le proposte di fascia più alta per sistemi desktop, sono le CPU Intel della famiglia Core basate su architettura Ivy Bridge quelle che permettono di ottenere i migliori livelli prestazionali medi grazie proprio all’efficienza dell’architettura. AMD ha quale punto di forza l’integrazione di 8 core benché questo sia stato ottenuto con un’efficienza per singolo core che è inferiore a quanto offerto da Intel con le proposte concorrenti.