Windows 8 Release Preview disponibile per il download


Microsoft aveva promesso la release candidate di Windows 8 per inizio di giugno, e così è stato. Nelle scorse ore Steven Sinofsky dal blog dedicato alla sviluppo di Windows 8 ha annunciato la disponibilità di Windows 8 Release Preview scaricabile nelle versioni a 32 e 64 bit. Questo è il link di riferimento mentre il download delle ISO è disponibile qui.

Per il momento Windows 8 è disponibile in arabo, cinese (semplificato), cinese (tradizionale), coreano, francese, giapponese, inglese, portoghese (Brasile), russo, spagnolo, svedese, tedesco e turco. Ora il team di sviluppo sta lavorando per migliorare questo aspetto e per il lancio è previsto il supporto a 100 lingue, tra le quali l’italiano.

Alla Release Preview corrisponde il numero di build 8400, che risale a circa una settimana fa: tale release era sfuggita al controllo di Microsoft e online erano comparsi alcuni screenshot in lingua cinese. E proprio nell’ultima settimana si è concentrato il grosso lavoro di localizzazione nel primo gruppo selezionato da Microsoft e di validazione delle varie build.

Il prossimo appuntamento è la versione RTM (Release To Manufacturer) attesa tra non meno di 60 giorni, per poi arrivare al mese di ottobre con la release definitiva. Gran parte del lavoro è fatto, verosimilmente Windows 8 in RTM non sarà molto differente da quanto visto fino a ora, ma alcune novità e implementazioni sono già state preannunciate nelle scorse settimane, come ad esempio la sostituzione di Aero, che nella Release Preview parrebbe sia ancora presente. Usiamo il condizionale perché mentre scriviamo questa notizia è ancora in corso il download e l’installazione del nostro sistema di test.

Nella Preview Release Microsoft dichiara di aver migliorato le app Metro preinstallate con il sistema operativo e di averne aggiunte delle altre. Anche lo Store rappresenta un’ulteriore fonte per migliorare e personalizzare il proprio sistema. Gli sviluppatori hanno lavorato anche a SkyDrive e Hotmail migliorandone l’integrazione e l’esperienza d’uso, ma grande attenzione è rivolta a Internet Explorer 10 che, come preannunciato nei giorni scorsi, offrirà supporto alle tecnologie Flash per un ridotto numero di siti web selezionati da Microsoft. Questo è un aspetto che andremo ad approfondire.

Tra le nuove funzionalità segnaliamo anche il rinnovato supporto al multimonitor ampiamente descritto nei giorni scorsi in questo approfondimento. Da più fonti la Preview Release viene definita sufficientemente completa e stabile, quindi per chi vuole provare in anteprima e in prima persona le novità del nuovo sistema operativo è giunto il momento di procedere all’installazione.

Per chi invece ha già installato la Consumer Preview è prevista una modalità di upgrade, valida anche per Windows Developer Preview, Windows 7, Windows Vista o Windows XP. La tabella seguente mostra i dettagli e le differenze. Dovrebbe essere creata una cartella Windows.old contenente i vecchi dati, con modalità analoghe a quanto già fatto in passato da Microsoft in situazioni simili.

Nel post di Steven Sinofsky viene anche confermato il programma di upgrade destinato a chi acquista un PC con Windows 7 nei prossimi mesi. Non viene fatto riferimento a Windows RT, se non per confermarne la disponibilità per il periodo prenatalizio, se le fasi finali di sviluppo non subiranno intoppi.