USB Power e nuove specifiche ufficiali: fino a 100W di potenza


La notizia è importante, poiché potrebbe cambiare di molto il modo con cui andiamo ad alimentare le periferiche (e non solo) di tutto ciò che ruota intorno ai PC. Tutto passa, letteralmente, dai nuovi standard per cavi e connettori legati all’interfaccia USB, grazie a una recente standardizzazione che innalza fino a 100W la potenza che si potrà erogare attraverso la già citata connessione.

Lo USB 3.0 Promoter Group ha infatti annunciato la finalizzazione delle specifiche legate all’alimentazione che sarà possibile fornire, fissando in 100W il picco massimo erogabile. “USB power delivery enables a path to greatly reduce electronic waste by eliminating proprietary, platform-specific chargers. We envision a significant move toward universal charging based on this specification, most notably for charging notebook PCs using standardized USB power bricks or when connected to USB hubs and desktop displays that integrate USB power delivery capabilities,” ha affermato Brad Saunders, chairman dell’USB 3.0 Promoter Group.

Mr. Saunders, in sostanza, afferma che il passaggio graduale all’alimentazione via USB permetterà di ridurre considerevolmente i rifiuti elettronici, in virtù dell’inutilità di molti alimentatori dedicati. Non si tratta certo del solo vantaggio, poiché si ipotizza ad esempio anche l’alimentazione del portatile, cellulare e ogni dispositivo che rientra nei nuovi limiti energetici collegandolo semplicemente a un HUB USB da scrivania, magari integrato in un monitor.

Le nuove specifiche prevedono quindi di espandere le possibilità già offerte dall’interfaccia USB (alimentazione + dati), superando i limiti dei bus da 5V. Le prime applicazioni pratiche delle nuove specifiche potrebbero arrivare entro qualche mese, con l’ambizioso obiettivo di dare una bella svolta all’ecosistema di alimentazione che gravita intorno al settore IT.