Ultrabook di seconda generazione: anche con GPU discreta


Con il debutto della seconda generazione di piattaforme Intel Ultrabook verranno resi disponibili sul mercato anche sistemi dotati di GPU discreta, in grado di assicurare un livello di prestazioni velocistiche medio più elevato, con applicazioni 3D, rispetto a quanto messo a disposizione da Intel con le GPU HD4000 integrate nelle CPU della famiglia Ivy Bridge.

Un primo esempio è il nuovo Asus Zenbook Prime UX32VD, Ultrabook di seconda generazione nel quale l’azienda taiwanese ha integrato una GPU NVIDIA GeForce GT 620M abbinandola ad uno schermo da 13,3 pollici di diagonale con risoluzione che può raggiungere i 1920×1080 pixel. L’integrazione di una GPU discreta nei sistemi Ultrabook parte da una semplice considerazione pratica. Se la GPU integrata nei processori Ivy Bridge Ultra Low Voltage è il modello HD4000 che troviamo anche nelle proposte desktop, lo stesso non può dirsi per le prestazioni velocistiche assolute.

La frequenza di clock inferiore della componente GPU tra declinazioni notebook e desktop, infatti, genera un impatto prestazionale a parità di condizioni d’uso che è rilevante: fatto 100 il livello fornito con applicazioni 3D dalla GPU HD4000 integrata nei processori Ivy Bridge desktop, il livello messo a disposizione dalle CPU per sistemi Ultrabook di seconda generazione raggiunge un intervallo compreso tra 55 e 80 a seconda del titolo, stando ad alcuni benchmark eseguiti da NVIDIA.

La presenza di una GPU discreta implica tuttavia un aumento del consumo complessivo del sistema, ma a questo ovvia la tecnologia Optimus che NVIDIA ha già da tempo reso disponibile per le proprie architetture mobile. Optimus interviene attivando la GPU discreta al posto di quella integrata nella CPU solo nel momento in cui si richiede tutta la potenza di elaborazione possibile dal versante GPU, minimizzando in questo modo l’impatto sull’autonomia di funzionamento con batteria.

nvidia_ultrabook_gpu.jpg (40446 bytes)

Abbiamo già parlato di Asus Zenbook Prime UX32VD, ma questa non è l’unica proposta Ultrabook con GPU discreta attesa sul mercato. Vari produttori presenteranno soluzioni di questo tipo, abbinandovi display con diagonale da 13, 14 oppure 15 pollici e GPU discreta NVIDIA dalla serie GeForce GTX 620M sino a quella GeForce GT 650M. Di seguito i 5 modelli confermati al momento, ma altri ne arriveranno nel corso delle prossime settimane:

  • Gigabyte U2442N: GPU GeForce GT650M, display da 14 pollici e risoluzione di 1440×900 pixel;
  • Acer Ma40: GPU GeForce GT630M, display da 14 pollici e risoluzione di 1366×768 pixel;
  • Acer Ma51: GPU GeForce GT630M, display da 15 pollici e risoluzione di 1366×768 pixel;
  • Samsung Series 5 Ultra: GPU GeForce GT620M, display da 14 pollici e risoluzione di 1366×768 pixel;
  • Asus UX32: GPU GeForce GT620M, display da 13 pollici e risoluzione di 1920×1080 pixel.

Questa diversificazione dell’offerta mira a rendere maggiormente appetibili le proposte Ultrabook agli occhi dei consumatori, permettendo di fornire un miglior compromesso in termini di prestazioni velocistiche complessive. D’altro canto il successo delle proposte Ultrabook di seconda generazione passa necessariamente anche attraverso una progressiva riduzione dei prezzi medi d’acquisto.