Secondo EA il PC è il segmento gaming con la crescita più rapida


 

Il PC gaming ancora trainante per l’industria dei videogiochi. Secondo John Riccitiello, CEO di Electronic Arts,  ha dichiarato in un’intervista a CNBC. Sembra una prospettiva smentita dai fatti, visto l’emergere del gaming su console e dei giochi casual varificatosi negli ultimi anni, ma secondo Riccitiello ogni tendenza va sfruttata nell’ottica della crescita dell’industria dei videogiochi.

“La piattaforma oggi con la crescita più rapida è il PC”, dice Riccitiello. “Ma sta crescendo grazie agli abbonamenti, alle micro-transazioni e ai download”.

Secondo il CEO di Electronic Arts, il fatto di potersi iscrivere a un MMO, giocare subito e avere accesso immediato alle eventuali espansioni senza allontanarsi dalla propria scrivania è un grande vantaggio per la piattaforma PC. Sono operazioni teoricamente possibili anche su PlayStation 3 e Xbox 360, ma il PC attira più persone per i prezzi più bassi e per la maggiore accessibilità.

Gli abbonamenti premium, che comprendono la fornitura di DLC senza ulteriori costi, stando a Riccitiello, cominciano a produrre dei profitti su PC, mentre questa profittabilità rimane da dimostrare in ambito console. Quella del PC “è come la cultura delle commedie di Broadway, dove si può andare ogni notte a vedere sempre qualcosa di diverso, contrapposta allo spettacolo televisivo, che va in onda solo una volta”, dice Riccitiello.

Col passare del tempo questi modelli di business saranno adottati anche su console. Quel che è importante in questa fase è individuare i fattori di cambiamento, e il modo in cui possono essere d’aiuto per l’industria.