Schede madri Gigabyte con chipset Intel Z77


Tutti i principali produttori di schede madri taiwanesi hanno esposto, nei propri stand del CeBit 2012, soluzioni socket 1155 LGA basate su chipset Intel della serie 7. Si tratta di modelli compatibili sia con le CPU della famiglia Sandy Bridge, attualmente disponibili sul mercato, sia con quelle della serie Ivy Bridge di prossima presentazione. Sappiamo sin d’ora che i chipset della serie 7 verranno ufficialmente presentati il prossimo 9 Aprile, mentre il debutto delle CPU Intel della serie Ivy Bridge per sistemi desktop avverrà alla fine del mese di Aprile.

gigabyte_mobo_cebit_2012_1.jpg (82730 bytes)

Gigabyte ha mostrato vari modelli al proprio stand, tra i quali abbiamo selezionato queste 3 schede destinate al segmento di fascia media, basate su PCB identico alla base e differenziate per alcune caratteristiche accessorie. Per la soluzione GA-Z77X-D3 troviamo 2 slot PCI Express 16x, compatibili con tecnologie SLI e CrossFireX, accanto a 3 slot PCI Express 1x, 1 slot PCI tradizionale e un terzo slot PCI Express 16x gestito direttamente dal chipset Intel Z77 e non dal controller PCI Express integrato nel processore.

gigabyte_mobo_cebit_2012_2.jpg (80201 bytes)

Per il modello GA-Z77X-UD3H WiFi troviamo3 slot PCI Express 16x, due soli dei quali utilizzabili contemporaneamente in configurazioni Multi GPU. Tra le funzionalità segnaliamo il supporto alla tecnologia Lucid Virtu MVP, grazie alla quale poter gestire dinamicamente GPU integrata nel processore e GPU discreta montata su slot PCI Express 16x a seconda del tipo di carico di lavoro sia richiesto. Questa tecnologia, inoltre, minimizza il fenomeno del tearing nella riproduzione di giochi 3D quando il frame rate è superiore alla frequenza di refresh del monitor, risultando particolarmente utile e apprezzata per i videogiocatori.

gigabyte_mobo_cebit_2012_3.jpg (87165 bytes)

A chiudere il modello GA-Z77X-UD5H WiFi, proposta dotata di 3 slot PCI Express 16x ma compatibile con tecnologie multi GPU NVIDIA SLI e AMD CrossFireX sino a un massimo di 2 schede video. Non manca anche in questo caso lo slot mSATA per installare una unità SSD quale memoria cache, così da velocizzare l’accesso al tradizionale storage meccanico.