RunCore presenta MiniDom, primo SSD a singolo chip SATAII


Come ci siamo trovati spesso a puntualizzare, con SSD si tende ad indicare una grande varietà di periferiche storage dotate di chip memoria NAND Flash, talvolta anche in modo eccessivamente elastico. Non è il caso però del nuovo nato di casa RunCore, azienda cinese che in tempi recenti balza alle cronache con una certa regolarità.

Il nuovo SSD RunCore MiniDom rientra a tutti gli effetti negli SSD, sebbene con una peculiarità tutta sua: ad oggi è infatti il primo SSD per sistemi embedded, a singolo chip, dotato di interfaccia SATAII. I sistemi utilizzati di solito in questo articolato settore non sono pensati per raggiungere prestazioni elevate, quanto per adattarsi al meglio alle più svariate configurazioni.

RunCore, con la nuova famiglia prodotto, intende fare entrambe le cose, per giunta con SSD a singolo chip con prestazioni nell’ordine dei 113MB al secondo in lettura e 50MB al secondo in scrittura. Le capienze disponibili vanno da 8GB a 64GB, con utilizzi pensati per l’automotive, design industriale ma non solo.

La possibilità di operare da -55°C a 95°C fanno del RunCore MiniDom un vero e proprio asso nella manica anche per le condizioni  di utilizzo estreme, mentre per quanto riduarda i connettori l’azienda cinese ne mette  a disposizione ben tre, che si può notare nel video seguente:

Vedi Video

Non vi sono ad oggi indicazioni sul prezzo di queste unità, che saranno però vendute verosimilmente solo alle aziende in lotti da migliaia di pezzi.