Powercolor presenta la prima Radeon HD 7990 del mercato


 

 

Si attendevano ormai da tempo, il debutto delle schede video AMD Radeon HD 7900 dotate di due GPU sullo stesso PCB. Queste schede, destinate a prendere il posto del modello Radeon HD 6990, integreranno due GPU della famiglia Tahiti operanti in parallelo grazie alla tecnologia CrossFireX, seguendo in questo un approccio applicato in precedenza da AMD per propri modelli e in modo simile da NVIDIA con la propria tecnologia SLI.

Al Computex di Taipei, lo scorso mese di Giugno, PowerColor ha mostrato in funzione la propria scheda Radeon HD 7970X2 Devil13, modello basato su due GPU Radeon HD 7970 montate sullo stesso PCB caratterizzato da un ingombro di 3 slot e da un sistema di raffreddamento particolarmente complesso. L’azienda taiwanese ha ora annunciato ufficialmente questo prodotto, cambiandone nome finale e fornendo specifiche tecniche dettagliate.

Partiamo dal nome, che diventa PowerColor Devil13 HD 7990: la sigla identificativa non è più quella 7970X2 ma diventa HD 7990, la stessa che dovrebbe accompagnare le schede reference AMD dotate di due GPU Tahiti sullo stesso PCB. Di default questo prodotto si presenta identico a quanto mostrato al Computex negli scorsi mesi: troviamo quindi due GPU Tahiti con le specifiche di default delle schede Radeon HD 7970.

powercolor_devl_13_7790.jpg (59871 bytes)

Le GPU, con 2048 stream processors ciascuna, hanno frequenze di clock di 925 MHz, abbinate ciascuna a 3 Gbytes di memoria video GDDR5 con clock effettivo di 5.500 MHz e bus da 384bit di ampiezza. La scheda è dotata di una modalità di overclock di default con la quale la frequenza delle due GPU viene spinta sino a 1 GHz, ferma restando quella della memoria video a 5.500 MHz.

La scheda è ovviamente caratterizzata da un design complesso, incentrato su un sistema di raffreddamento particolarmente voluminoso che si estende lungo 3 slot sulla scheda madre e si sviluppa in altezza più della norma. Al centro troviamo 3 ventole, 2 da 9 cm di diametro e una centrale da 8 cm, mentre l’alimentazione è assicurata da 3 connettori a 8 pin che affiancati allo slot PCI Express 16x permettono di fornire alla scheda un massimo teorico di 525 Watt. La circuiteria di alimentazione prevede una struttura a 12+2+2 VRM e PWM di tipo digitale.

Il fatto che questa scheda sia ora accompagnata dal nome HD 7990 può lasciar pensare che AMD possa basate la propria scheda reference HD 7990 su specifiche tecniche simili. Resta ora da capire se e quando AMD presenterà una proposta di questo tipo sul mercato, e se a questa scheda seguirà una versione destinata al mercato delle workstation grafiche professionali. Del resto è stata la stessa AMD, in occasione del proprio Fusion Developer Summit lo scorso mese di Giugno, a mostrare indirettamente un sample di scheda FirePro dotato di due GPU sullo stesso PCB.

Ulteriori informazioni sono disponibili sul sito del produttore a questo indirizzo.