Microsoft: Windows XP cede lo scettro, Windows 7 lo supera


Secondo il sito Netmarketshare Windows 7 avrebbe superato definitivamente Windows XP con uno share del 42,76%. Il sistema operativo più anziano ma ancora molto diffuso avrebbe invece una percentuale pari al 42,52%.

Ovviamente le cifre e indicazioni, derivano dalla modalità con cui queste rilevazioni vengono effettuate. Questi dati però più che indicare in termini assoluti una situazione la descrivono in modo relativo e comunque offrono indicazioni interessanti.

La pendenza di crescita di Windows 7 in confronto a quella di Windows XP è ad esempio un dato di interesse, ancor più il loro punto di incontro. Ma a poche settimane dal lancio di WIndows 8 c’è da chiedersi cosa succederà nei prossimi mesi: per il segmento consumer il passaggio al nuovo sistema operativo sarà forzato dall’acquisto di nuovi PC. Gli OEM potrebbero però continuare a proporre soluzioni con Windows 7, almeno fino a quando Microsoft lo consentirà, e queste soluzioni potrebbero soddisfare chi proprio non può rinunciare al tasto Start e non vuole accettare i “mattoncini” dell’UI di Windows 8.

Se poi il sorpasso di Windows 7 su Windows XP deriva dal segmento professionale è poco credibile che a breve la stessa utenza decida di passare al nuovo sistema opertivo Microsoft.