Memorie Dominator Platinum: anche Corsair raggiunge i 3 GHz di clock


Anche Corsair è intenzionata ad entrare nel settore delle memorie DDR3 a più elevate prestazioni grazie ad una evoluzione della propria gamma Dominator. Attese al debutto nel corso dell’estate e presumibilmente mostrate in anteprima la prossima settimana al Computex di Taipei, le memorie Dominator Platinum introdurranno alcune interessanti novità legate non solo alle performances velocistiche.

corsair_dominator_platinum_2.jpg (101137 bytes)

I moduli utilizzeranno una struttura particolarmente complessa, con il PCB posizionato a diretto contatto con il dissipatore superiore DHX che termina con e tradizionali alette posizionate superiormente. Il PCB è dotato di un connettore per la tecnologia Corsair Link, grazie alla quale poter monitorare in tempo reale il funzionamento dei moduli. Non manca inoltre nella parte superiore un led, customizzabile, con il quale poter personalizzare i moduli memoria secondo le specifiche esigenze.

corsair_dominator_platinum_1.jpg (48163 bytes)

Queste nuove memorie verranno proposte in versioni certificate per operare stabilmente sino alla frequenza di clock di 3.000 MHz, con capacità per ciascun modulo pari a 4 Gbytes e versioni per piattaforme dual channel e quad channel. Non mancherà ovviamente la certificazione per la tecnologia Intel XMP 1.3, visto e considerato che frequenze di clock così elevate sono accessibili proprio con le più recenti piattaforme Intel Ivy Bridge e Sandy Bridge-E.

Il debutto di queste memorie non fa altro che confermare come nel settore dei moduli DDR3 destinati ad un pubblico enthusiast non siano di fatto più le specifiche tecniche in assoluto a diventare fondamentali per la scelta finale, quanto un bilanciamento tra velocità e funzionalità accessorie originali. E’ del resto grazie a queste ultime che si può diversificare dalle proposte dei produttori concorrenti, essendo  molto ridotto il margine di differenza esistente tra i chip memoria adottati dalle diverse aziende presenti nel settore.

Fote: xbitlabs.