Le proposte anti Ultrabook di AMD


Tra i padiglioni del Computex di Taipei è possibile imbattersi in prodotti particolari, come lo sono alcuni dei primi notebook in commercio che sono basati su piattaforma AMD Trinity nella versione da 17 watt di consumo massimo. Sono questi i cosiddetti UltraThin, sistemi molto sottili che vanno a posizionarsi quale diretta alternativa delle proposte Ultrabook basate su architettura Intel.

amd_samsung_c2012_1.jpg (70508 bytes)

Samsung è stato tra i primi produttori a proporre sistemi UltraThin basati su piattaforma Trinity, riproponendo di fatto quello che è il design adottato per le proprie proposte Ultrabook di prima generazione. Quello fotografato è il modello NP535U4C, soluzione dotato di sola GPU integrata nella APU e non affiancata anche da una GPU dedicata che riesce ad essere estremamente sottile.

Nel proprio stand del Computex AMD ha anche mostrato un reference design sviluppato da Compal, brand dietro al quale troviamo la produzione di moltissimi notebook in commercio per conto OEM, con dimensioni che vanno dagli 11,6 pollici sino ai 13 pollici. In alcuni casi la proposta è di tipo ibrido, abbinando quindi un design tipico di un sistema Ultrabook con uno schermo dotato di funzionalità touch.

AMD ha infine mostrato anche la propria tecnologia Lightning Bolt, attualmente ancora in fase di sviluppo, grazie alla quale segnale USB 3.0, di alimentazione e Display Port possono venir condotti attraverso un singolo connettore Mini-Display Port. Nella gallery sono presenti alcune immagini del sistema di test, nel quale un singolo notebook di tipo UltraThin è collegato con un cavo ad un hub, al quale sono a sua volta collegati 3 schermi, varie chiavette USB e un lettore Blu-Ray esterno.

Al momento attuale AMD sta verificando con vari partner la possibilità di implementare questa tecnologia all’interno di prodotti di futura presentazione sul mercato, oltre a sviluppare hub di più ridotte dimensioni rispetto a quanto utilizzato per la dimostrazione pubblica al Computex. E’ evidente come questa tecnologia sia alternativa a quella Thunderbolt di Intel, che così interesse ha suscitato al Computex ora che se ne sta progressivamente aprendo l’utilizzo anche in ambiente Windows.