Internet fa bene alle imprese


Le aziende che usano internet aumentano i propri profitti, e non solo aumentano i posti di lavoro: ogni posto di lavoro perso internet ne crea 2,5.

Ecco alcuni esempi di successo ormai diventati famosi nel web:

Federico Hoefer è un signore di 45 anni che vive a Mantova. Partito da Gela, sua città natale, è arrivato in Lombardia, prima a Brescia, poi a Mantova, nel 1995. Cercava lavoro: «Mi occupavo di grande distribuzione, ho fatto il responsabile di punto vendita per diverse aziende, poi è arrivata la crisi». Resta a spasso ma non si arrende: conosce il web, sa programmare e creare siti, ha una Mercedes blu classe E ferma in garage e un computer. Lancia su internet un’attività di noleggio auto, Ladyblu.it, e si ricicla come conducente. Oggi il sito del signor Federico esce tra i primi su tutti i motori di ricerca.

Come si svolge il lavoro di Hoefer: parte da Mantova per andare a prendere in aeroporto i turisti che hanno prenotato la corsa (è disponibile 24 ore su 24 via mail, su Skype, al fisso o al cellulare, in due ore al massimo risponde) e li porta a destinazione. Qualche volta li accompagna a fare un giro sul lago di Garda. Il primo mese ha guadagnato 1.000 euro («non sapevo se fosse poco o molto, non ero del giro»), oggi ne fattura 5-6 mila al mese. Valore aggiunto: fa una cosa che gli piace.

Eric Schmidt, presidente di Google, ha raccontato la storia di Hoefer all’apertura dell’E-G8, summit dedicato all’economia digitale organizzato dal presidente francese Nicolas Sarkozy. «L’Italia dovrebbe andar fiera del suo spirito imprenditoriale – ha detto Schmidt – e ciò salta all’occhio soprattutto a Mantova, dove Federico Hoefer offre i suoi servizi di tassista alle schiere di turisti in visita sul Lago di Garda».

Nel 2010 l’attività economica italiana sul web valeva 31,6 milioni di euro, circa il 2% del Pil. Varrà il 3,3 – 4,3% entro il 2015.

Risultati delle imprese attive su internet: nel 2010, un incremento del fatturato dell’1,2% rispetto al calo del 4,5% dalle imprese offline; + 15% di vendite all’estero rispetto al +4% di quelle offline; aumento del personale (34% dei casi); maggiore produttività (65% dei casi) ecc. (dati studio Fattore Internet2 commissionato da Google a The Boston Consulting Group).

Consigli pratici per avviare un’impresa di successo su internet:

1. Creare un sito web presentando l’azienda e lo staff e dando un’idea del prodotto.
2. Indicare con precisione e semplicità le condizioni di vendita e le regole dell’eventuale trasporto dei prodotti.
3. Creare un canale di scambio con i clienti in modo da ottenere critiche e suggerimenti.
4. Farsi pubblicità anche sui social network.
5. Mantenersi sempre aggiornati sulle tecnologie. Non c’è cosa peggiore per il cliente di vedere un sito sciatto, lento o mal funzionante.
6. Avere molta pazienza.

 

 

Per ogni posto di lavoro perso internet ne crea 2,5.

Berto Salotti, l’azienda a conduzione familiare brianzola nata nel 1974 e specializzata in sofà di lusso e arredamento. Il giovane di famiglia, Filippo, nel 2001 decide di lanciarla sul web: nasce così il primo esempio italiano di corporate blog dell’arredamento con tanto di canale su You Tube e vetrina su eBay. Berto Salotti raggiunge presto grande visibilità, apre quattro nuovi showroom e nel 2005 inaugura il commercio elettronico. Dice Filippo: «Il nostro segreto è l’ascolto dei clienti, sono loro che sui social network ci chiedono informazioni e selezionano i prodotti migliori. E visto che il divano non si può toccare su Internet, mandiamo campioncini a casa e, se occorre, andiamo dal cliente». Oggi le vendite online rappresentano il 20% del fatturato.

A Varsavia c’era un macellaio che ogni giorno doveva affrontare il problema delle rese. Poco tempo fa Google l’ha scelto per pubblicizzare i nuovi servizi che aiutano le piccole e le medie imprese a sbarcare su Internet. Il motivo: nel 2009 è andato su internet, ha messo su un sito le foto di tutti i tagli di carne disponibili, s’è messo a vendere, sempre online, anche vini e piatti pronti, consegnati a casa con tanto di servizio catering. Ha svoltato, i ricavi si sono impennati.