Il prezzo ridotto una delle armi dei sistemi Ultrathin di AMD


Notebook di spessore particolarmente contenuto, che AMD assieme ai propri partner si apprestano a rendere disponibili sul mercato. Ricordiamo come queste soluzioni utilizzino piattaforma AMD Trinity, nella declinazione con TDP massimo contenuto entro i 17 Watt.

Si tratta quindi di sistemi che per dimensioni e specifiche vanno a porsi in diretta competizione con gli Ultrabook basati su architettura Ivy Bridge, presentati dai vari partner di Intel proprio nei giorni immediatamente precedenti il Computex di Taipei.

E’ prevedibile che sarà proprio sul costo d’acquisto che AMD e partner potranno fare leva per la diffusione dei propri sistemi Ultrathin. Le stime sono infatti di prezzi che vadano dai 599 sino a 899 dollari USA, contro un range che parte da 749 sino a 1.499 dollari per le corrispondenti soluzioni Ultrabook basate su architettura Intel.

Nelle proposte Ultrathin non dovrebbero cambiare in modo significativo chassis e materiali rispetto a quanto adottato nei modelli Ultrabook. Per la diffusione in ambito mainstream di sistemi notebook che siano dotati di chassis particolarmente sottili e curati nel design è indispensabile, secondo AMD, che i prezzi si mantengano su livelli ben lontani dai 999 dollari che hanno a lungo rappresentato la soglia d’accesso al mondo degli Ultrabook.

Il fatto che le proposte Ultrathin, a differenza di quelle Ultrabook, abbiano ben pochi requisiti predefiniti in termini di dimensioni e caratteristiche tecniche facilita non di poco il lavoro dei produttori nel contenere i costi. Basti pensare ad un caso concreto che abbiamo avuto modo di vedere al Computex: quello di un notebook in tutto e per tutto riconducibile alla categoria degli Ultrabook ma non tale da poter venir chiamato in questo modo per via dello spessore massimo di 20,4 millimetri, 0,4 millimetri superiore ai 20 millimetri indicati da Intel quale massimo per quella tipologia di prodotti.

Per questo motivo AMD ritiene che vi sia spazio di successo per le proprie soluzioni Ultrathin, grazie proprio alla ricerca di listini che siano complessivamente più contenuti senza per questo rinunciare alla funzionalità complessiva. Da un punto di vista prestazionale il punto di forza delle proposte AMD Trinity per Ultrathin è legato alle capacità della componente GPU integrata, superiori a quelle messe a disposizione dalle proposte Intel che invece si avvantaggiano per quanto riguarda l’ambito CPU.