Hard disk, un percorso inarrestabile verso capienze record


 

L’evoluzione degli hard disk tradizionali passa inevitabilmente per l’aumento della capienza, ritenuto fondamentale anche per la percezione che il pubblico ha per questa componente. Le prestazioni sono, per una volta, poste in secondo piano pur in un settore in cui rivestono un’importanza fondamentale, in nome di un valore in GB o TB che sappia dire molto di più di qualsiasi prova di forza dal punto di vista della velocità.

Tutto è comprensibile e anche condivisibile in un mondo in cui siamo letteralmente sommersi di dati, soprattutto multimediali, che non fanno che saturare inevitabilmente tutto lo spazio disponibile. Ecco dunque spiegato il motivo per cui le poche aziende rimaste a produrre hard disk, senza eccezioni, concentrino il lavoro delle proprie divisioni Ricerca e Sviluppo per cercare sempre nuove tecnologie rivolte ad archiviare sempre più dati per unità di superficie e, per estensione, nei dischi dai formati più diffusi.

HDD areal density

Una ricerca recente degli analisti (fonte Xbitlabs) ha messo in mostra un futuro coerente con quanto osservato, facendo però qualche interessante cifra in grado di tratteggiare uno scenario da qui al 2016. Per quell’anno si prevede che la capienza raggiunta sarà nell’ordine dei 1800Gb per pollice quadro, ovvero di gran lunga superiore agli attuali 625Gb/inch2 circa.

Le previsioni parlano di un assestamento della capienza massima intorno ai 780Gb/inch2 per quest’anno, che saliranno a circa 900Gb/inch2 nel corso dell’anno prossimo. Queste considerazioni portano a pensare che nel corso dell’anno vedremo hard disk consumer da 3,5 pollici con capienze da 5TB.

Da qui al 2016 assisteremo inoltre ad un possibile passaggio di tecnologia di realizzazione, dove la HAMR (Heat-Assisted Magnetic Recording) affiancherà per poi sostituire la PMR (Perpendicular Magnetic Recording). Quando questo avverrà, le stime parlano di hard disk da 3,5 pollici con capienze comprese fra i 30TB e i 60TB, mentre i 2,5 pollici potranno essere commercializzati con tagli compresi fra 10TB e 20TB.