Grafene, ideale per i dissipatori di calore


Il grafene, composto particolarmente promettente nel mondo dell’elettronica, potrebbe avere interessanti impieghi anche nel campo del raffreddamento: un gruppo di ricercatori della North Carolina State University ha sviluppato una nuova tecnologia a base di grafene che può essere impiegata per la realizzazione di sistemi di raffreddamento per i componenti elettronici.

Impiegando un particolare composto di rame-grafene, i ricercatori hanno realizzato un dissipatore che è stato applicato ad un non meglio identificato “dispositivo elettronico” facendolo aderire mediante una pellicola di indio-grafene.

Jag Kasichainula professore associato di scienza dei materiali della NC State University, commenta: “Sia il rame-grafene, sia l’indio-grafene, hanno una elevata conducibilità termica, permettendo così al dispositivo di raffreddarsi in maniera efficiente”. L’impiego del composto rame-grafene ha permesso di ottenere un incremento del 25% nella conducibilità termica rispetto all’impiego del solo rame.

Il composto di grafene e rame è stato realizzato mediante un processo di deposizione elettrochimica a partire da una soluzione di solfato di rame con ossido di grafene in sospensione. Si tratta di un processo di facile esecuzione e a basso costo. Dal momento, inoltre, che il rame è un metallo piuttosto costoso, la possibilità di sostituirne una parte con del grafene contribuisce ad abbassare i costi complessivi di produzione. Attualmente non è possibile sapere se e quando il progetto dei ricercatori della NC State University potrà avere uno sbocco commerciale per i dispositivi elettronici di tutti i giorni.