Google prova le automobili senza guidatore in Nevada


Fino a pochi anni fa l’automobile in grado di circolare senza il guidatore era solo un sogno (o un incubo, in base ai punti di vista). Da qualche anno però diverse aziende stanno sperimentando, rigorosamente a porte chiuse, alcuni prototipi in grado di seguire determinati tracciati senza l’ausilio del guidatore, appoggiandosi a diversi sistemi di controllo e geolocalizzazione.

Fra queste aziende troviamo Google che, evidentemente, deve aver fatto molti passi avanti. La prova sta nel fatto di aver convinto il dipartimento dei veicoli a motore del Nevada (qualcosa di molto simile alla nostra motorizzazione civile) a rilasciare una licenza di circolazione per alcuni prototipi senza guidatore, che potranno quindi circolare nel normale flusso stradale.

Google Car

Ovviamente lo stato del Nevada ha messo alcuni importanti vincoli, come segnalato da Arstechnica. Il primo sta nella quota assicurativa del veicolo, circa 1 milione di Dollari USA, con l’obbligo inoltre di segnalare con un certo preavviso i percorsi e tutto ciò che può servire per aumentare la sicurezza degli altri automobilisti.

Il Nevada inoltre ha previsto una targa speciale, dove viene riportato il simbolo di infinito (il classico “8” sdraiato) su campo rosso, ad indicare la natura di test car. Una volta in produzione, queste auto (ma passeranno anni), avranno una targa a sfondo verde. Altro vincolo, e di non poco conto, sarà l’obbligo di avere due persone a bordo, una delle quali dietro il volante in modo da intervenire in qualsiasi momento per correggere eventuali errori di direzione.

Questo non snatura il test di Google, poiché la vettura sarà comunque guidata esclusivamente da sistemi elettronici, ma permette di rassicurare sia l’opinione pubblica, sia chi ha rilasciato la licenza. Non resta ora che seguire da vicino lo svolgimento dei test, per capire quanto l’auto del futuro è vicina. Per chi avrà l’occasione di recarsi in Nevada… occhio alle targhe!