GeForce GTX 680 SuperOverclock: top di gamma secondo Gigabyte


Alcune settimane fa Gigabyte ha mostrato, in un evento pubblico, la propria più recente proposta nel settore delle schede video caratterizzate da uno spinto overclock di serie. Ci riferiamo al modello GeForce GTX 680 SuperOverclock, nel quale sono implementate alcune soluzioni tecniche molto particolari.

gigabyte_c2012_1.jpg (40122 bytes)

La struttura è imponente, sia come lunghezza complessiva sia per l’ingombro pari a 3 slot PCI Express. Un voluminoso radiatore ricopre pressoché tutto il PCB, basato su un design custom e dotato di 2 connettori di alimentazione a 8 pin.

gigabyte_c2012_2.jpg (62836 bytes)

Nella parte superiore della scheda sono presenti 5 piccole ventole, che muovono aria aspirandola lontano dal radiatore e non soffiandola contro. Grazie all’utilizzo di un dissipatore di calore molto ampio la risultante, secondo Gigabyte, è quella di non richiedere una elevata velocità di rotazione delle ventole, che anzi rimangono del tutto ferme nel momento in cui la scheda opera in 2D. Nel momento in cui vengono eseguite applicazioni 3D le ventole vengono accese in sequenza, a seconda della temperatura raggiunta dalla GPU, così da incidere progressivamente sul rumore complessivamente generato.

Gigabyte immetterà questo prodotto sul mercato solo tra alcuni mesi, non prima di averne in parte rivisto il design. In particolare verrà modificata la posizione delle ventole, spostate in modo tale da creare un angolo di 45 gradi rispetto alla collocazione attuale così da fare in modo che l’aria calda soffiata si sposti in modo più naturale verso la parte superiore dello chassis e non rimanga parallelo alla scheda. Il prezzo di questa soluzione dovrebbe essere di circa 100 dollari superiore a quello della reference board, mentre non sono state ancora decise le frequenze di clock finali per memoria e GPU.