Flashback in rapido calo. Disponibili anche i tool di rimozione


Flashback è un malware che negli ultimi giorni ha fatto parlare di sè e ha preoccupato non poco gli utenti Mac. Stando alle prime cifre diffuse da Symantec il peggio dovrebbe essere passato: a fronte di 600 mila infezioni certificate solo pochi giorni fa, stime più recenti indicano come il problema sia ora limitato a 270 mila postazioni.

Symantec ha tenuto sottocontrollo questa infezione identificando le aree del globo più critiche e nella top ten figura anche l’Italia anche se non ai primissimi posti. A questo indirizzo è anche disponibile una più completa analisi che descrive anche le modalità usate da Flashback per dialogare con la propria rete command-and-control dalla quale riceve la payload e gli aggiornamenti.

Online c’è però ampio spazio per le critiche nei confronti di Apple, infatti viene fatto notare da più parti che la vulnerabilità era nota da tempo e riguardava Java. A tal proposito Oracle era intervenuta mesi fa per risolvere il problema su PC mentre alla stessa azione su Mac OS X avrebbe dovuto provvedere Apple.

L’aggiornamento per OS X v10.7 e OS X v10.6 è però giunto solo la scorsa settimana e il problema non è al momento risolto per i precedenti sistema di casa Apple. Oltre a questo update Symantec e Kaspersky hanno da tempo reso disponibili tool di rimozione dedicati.