Debutto a maggio per le APU AMD Trinity: inizialmente solo nei notebook


Il debutto della prossima generazione di APU AMD destinate al segmento di fascia medio alta del mercato è previsto per il mese di maggio, stando alle indiscrezioni pubblicate dal sito Digitimes a questo indirizzo. Queste soluzioni appartengono alla famiglia Trinity, della quale AMD ha fornito alcuni dettagli tecnici negli ultimi mesi.

Le informazioni attualmente disponibili indicano un debutto inizialmente limitato alle sole proposte per sistemi notebook, con quelle per sistemi desktop attese solo nel corso del mese di Agosto. Si tratta di una politica commerciale che tende a spingere in direzione dei sistemi portatili, quelli nei quali si orienta l’interesse della maggior parte dei consumatori e per i quali AMD deve guadagnare le maggiori quote di mercato rispetto a quanto detenuto dalla rivale Intel.

L’architettura delle APU Trinity prevede la presenza di componente CPU della famiglia Piledriver, evoluzione di quella Bulldozer: si tratta di un salto in avanti di due generazioni rispetto a quanto integrato nelle soluzioni AMD della famiglia A attualmente presenti sul mercato, appartenenti alla serie Llano.

Importanti novità anche dal versante GPU, con utilizzo di componenti della famiglia Radeon HD 7000 che adotteranno l’architettura VLIW-4 presentata inizialmente da AMD con le schede Radeon HD della serie 6900. Per questo componente ci si attende un incremento medio delle prestazioni che dovrebbe raggiungere il 50% rispetto a quanto fornito dalle soluzioni Llano attualmente in commercio, mentre dal versante CPU il boost prestazionale dovrebbe indicativamente essere pari al 25%.

Le soluzioni Trinity per sistemi notebook andranno a scontrarsi direttamente con le soluzioni Intel della famiglia Ivy Bridge, presentate nelle declinazioni Core i7 con architettura quad core alcune settimane fa. Lo scontro diretto sarà con i modelli Core i5 e Core i3, con un previsto allineamento nei prezzi delle piattaforme concorrenti. Al debutto, stando alla fonte, AMD prevede di rendere disponibili i modelli A10-5800K, A10-5700, A8-5600K e A8-5500, tutti costruiti con tecnologia produttiva a 32 nanometri dal partner GlobalFoundries al pari di quanto sviluppato per le APU Llano.