Da AMD i primi dettagli delle APU Kaveri, attese nel 2013


Il debutto delle APU della famiglia Trinity è avvenuto solo da alcune settimane, per quanto riguarda le sole declinazioni notebook, ma già emergono informazioni su quelle che saranno le principali caratteristiche tecniche delle proposte di futura generazione che prenderanno il posto di Trinity a partire dal 2013, indicate con il nome in codice di Kaveri.

Una slide mostrata durante il keynote di apertura dell’AMD Fusion Developer Summit riporta per queste future architetture APU una potenza di calcolo in GFlops della componente GPU integrata pari a circa 1 TFlops, superiore ai 726 GFlops delle soluzioni Trinity attualmente sul mercato e pari circa al doppio di quanto messo a disposizione dalle proposte Llano di prima generazione.

Quale architettura verrà utilizzata per la componente GPU integrata in Kaveri? Se in Trinity AMD ha adottato quella VLIW-4 introdotta con le schede Radeon HD della famiglia 6900, in Kaveri sarà la volta di quella GNC o Graphics Core Next, adottata dalle schede video della famiglia Radeon HD 7700 e superiori. Già sappiamo che dal versante CPU verrà introdotta l’architettura Streamroller, quale evoluzione di Piledriver adottata nelle APU Trinity.

Una delle principali caratteristiche architetturali di Kaveri riguarda l’introduzione di uno spazio di indirizzamento della memoria di tipo unificato tra CPU e GPU, con conseguente condivisione di dati tra i due engine di elaborazione. Un approccio di questo tipo migliorerà l’efficienza complessiva durante l’elaborazione e rappresenta un passaggio fondamentale nella direzione di una completa unificazione tra queste due risorse di calcolo hardware.