Apple presenta semplicemente…iPad…


Arriva il momento del protagonista dell’evento: iPad, che Tim Cook definisce come l’emblema del mondo post-PC. Il CEO di Apple sottolinea come lo scorso trimestre il tablet della mela mordicchiata ha saputo vendere 15,4 milioni di pezzi, un successo che ha sorpreso anche la stessa Apple. Cook racconta come Apple si sia approcciata alla realizzazione dell’iPad non con l’intenzione di creare un semplice dispositivo ma con l’obiettivo di realizzare una nuova categoria di dispositivi: “Per fare questo, iPad deve essere il miglior dispositivo in grado di fare alcune delle cose che fate più spesso” sono state le parole del CEO di Apple. Nessuna ambizione nascosta: con il lancio del nuovo iPad Apple vuole ridefinire la categoria che essa stessa ha creato con la creazione dell’iPad originale.

Partiamo dal nome: semplicemente “iPad”. Nessun numero, nessun suffisso: accantonati iPad 3 e iPad HD, Apple impregna di minimalismo anche il nome commerciale del suo prodotto di punta. La presentazione del nuovo tablet si concentra da subito sullo schermo: confermando le indiscrezioni, ecco un display con risoluzione di 2048 x 1536 pixel che distribuiti su un pannello da 9,7 pollici di diagonale consentono di ottenere una definizione di 264 pixel per pollice. Anche lo schermo di iPad entra, pertanto, nella categoria dei Retina Display, ovvero quei display dove il più piccolo elemento che compone l’immagine (il pixel) è di fatto indistinguibile ad occhio nudo da quelli adiacenti.

Il cuore elaborativo è il nuovo System on Chip Apple A5X, soluzione dual-core la cui frequenza operativa non è però stata dichiarata. Attualmente non è possibile conoscere nemmeno il quantitativo di memoria RAM, ma i dettagli tecnici inizieranno a circolare nei prossimi giorni se non già nelle prossime ore. Il nuovo SoC integra però una GPU quad-core (anche in questo caso ignoti i dettagli tecnici) che Apple azzarda dichiarare di avere il quadruplo delle prestazioni di Tegra 3. Una dichiarazione che necessiterà ovviamente di più di un approfondimento.

Sul fronte hardware si segnala inoltre la presenza di una nuova foto/videocamera iSight, con sensore da 5 megapixel di tipo backside-illuminated, ottica a cinque elementi, filtro IR e ISP integrato nel chip A5X. Fondamentalmente si tratta, per il comparto foto/video della stessa configurazione utilizzata per iPhone 4S. La videocamera consente di registrare video alla risoluzione HD di 1080p. Presenti inoltre le funzionalità di face detection, autofocus e bilanciamento del bianco.