AMD anticipa le specifiche della APU Trinity per sistemi desktop


AMD ha reso disponibili, sul proprio sito web, i primi dettagli ufficiali delle APU della serie A10-5000 e A8-5000, proposte basate su architettura nota con il nome in codice di Trinity attese al debutto nel corso dei prossimi mesi. Queste soluzioni riprendono la stessa architettura alla base delle APU Trinity per sistemi notebook, con ovviamente frequenze di clock più elevate a motivo del superiore margine in termini di TDP che l’utilizzo desktop rende disponibile.

Modello

CoresFreq.
CPU
Freq.
Turbo
Cache L2GPUStream
processors
Freq.
GPU
TDP
A10-5800K43.8 GHz4.2 GHz4 MBHD 7660D384800 MHz100 Watt
A10-570043.4 GHz4 GHz4 MBHD 7660D384760 MHz65 Watt
A8-5600K43.6 GHz3.9 GHz4 MBHD 7560D256760 MHz100 Watt
A8-550043.2 GHz3.7 GHz4 MBHD 7560D256760 MHz65 Watt

Le 4 versioni per le quali sono disponibili specifiche tecniche sono tutte dotate di architettura quad core da lato CPU, con cache L2 totale di 4 Mbytes divisa in due blocchi da 2 Mbytes assegnati a ciascun modulo Piledriver, ciascuno dotato di 2 unità di calcolo integer. Le frequenze di clock di default variano da 3,2 GHz sino a 3,8 GHz a seconda del modello, con la possibilità di spingersi sino a oltre 4 GHz con il modello A10-5800K via tecnologia Turbo Core.

Dal versante GPU troviamo due differenti tipologie di chip: Radeon HD 7660D integra 384 stream processors, numero che scende a 256 per il modello Radeon HD 7560D; la frequenza di clock è sempre pari a 760 MHz, fatta eccezione per l’implementazione presente nella APU A10-5800K che raggiunge gli 800 MHz di clock.

Al pari di quanto sviluppato con la prima generazione di APU mainstream per sistemi desktop, appartenenti alla famiglia Llano, anche per i nuovi modelli troviamo TDP pari a 65 Watt e a 100 Watt: l’indicazione riguarda ovviamente non solo il consumo della componente CPU ma anche quello della parte GPU integrata.

I due modelli caratterizzati dalla lettera K sono dotati di moltiplicatore di frequenza sbloccato verso l’alto. AMD ha quindi deciso di fornire sin dal debutto ufficiale versioni di APU Trinity che sono specificamente sviluppate per le esigenze degli utenti appassionati di overclock. Ricordiamo come in queste APU sia stata utilizzata architettura Piledriver per la componente CPU e quella VLIW-4 per la parte GPU, entrambe evoluzioni rispetto a quanto adottato da AMD nelle soluzioni Llano.