3M aumenta l’autonomia delle batterie


3M sta sviluppando un nuova tecnologia che consente di aumentare del 40% l’autonomia delle batterie.

La multinazionale statunitense sta infatti mettendo a punto un nuovo tipo di anodo costituito da una lega di silicio e litio che permette di incrementare del 20% la densità di energia (la quantità di energia che può essere accumulata in un determinato volume) rispetto a quelli standard presenti nelle attuali batterie al litio usate da smartphone, notebook e altri dispositivi elettronici.

Utilizzando questo speciale anodo in combinazione con un catodo appositamente realizzato da 3M, la densità di energia può essere incrementata fino al 40%. Inoltre in questo modo l’autonomia delle batterie può essere incrementata senza aumentare il loro peso o il loro volume.

3M sta già contattando i principali produttori di batterie per offrire loro in licenza questa tecnologia e ha avviato la produzione del nuovo anodo nello stabilimento di Cottage Grove, nel Minnesota. Chris Milker, business development manager per la divisione Electronic Markets Materials di 3M, ha aggiunto che l’azienda ha già iniziato a lavorare alla realizzazione delle batterie con alcuni produttori OEM, senza però rivelarne il nome. L’azienda ha anche ricevuto dal Dipartimento per l’Energia degli Stati Uniti un finanziamento di 4,6 milioni di dollari per sviluppare batterie ad alta densità energetica destinate ai veicoli elettrici.